Dai Monaci lungo le vie dei Briganti

L'evento

Abbiamo percorso strade che durante l'epoca borbonica, Ferdinando II usava per spostarsi e visitare i santuari della Madonna della Civita, di Sant'Onofrio e di San Michele Arcangelo. Il re si occupò del miglioramento dei collegamenti stradali tra i comuni di Itri, Campodimele, Pico ed altri, e della costruzione di nuove chiese, venendo personalmente ad inaugurare i lavori.

Questo territorio fu percorso dai briganti, che si organizzarono sui monti Ausoni, Aurunci e Lepini favoriti dai fitti boschi che permettevano il nascondiglio e la fuga verso la cosiddetta "Terra di Nessuno" al confine tra il Regno di Napoli e lo Stato Pontificio.

Abbiamo visitato alcuni dei borghi piu suggestivi della Ciociaria ed annoverati nella lista dei BORGHI PIU BELLI D'ITALIA.

----------------------------
ANDATA 156 Km , senza autostrade, solo strade statali, comunali e panoramiche: durata 4:30

RITORNO 150 Km, via Strade Statali ed Autostrade: durata 2:00

----------------------------

L'ITINERARIO PERCORRIBILE CON QUALSIASI TIPO DI MOTO, STRADE ASFALTATE ED ANDATURA DI CROCIERA ADEGUATA ALLA SICUREZZA STRADALE ED AL GODIMENTO DELLA MOTOPASSEGGIATA

di -

23 Marzo