Quando un problema diventa una passione

Niente di più brutto per un motociclista che ha sempre fatto fuoristrada che il tuo medico ti dica : ” o rinunci alle gambe o rinunci a fare fuoristrada in moto”.

Che fare arrendersi? Ma neanche per idea!!!! 

Soluzione Quad.

Ed ecco che comincio ad informarmi, un mondo parallelo ma sconosciuto, non ho soldi da buttare e per provare comincio con un Aeon piccolissimo.

Lo porto subito sulle montagne di Rivisondoli, si apre un universo. Quello che prima facevo in moto rischiando l’osso del collo, ora con quel piccolino sembrava uno scherzo, fin quando non ho esagerato e l’ho spaccato tutto.

Rattoppato e rivenduto a poco, ho voluto provare il più economico ma più grande Linhai, scoprendo che la Linhai produce i motori per gli scooter Yamaha e li monta sui suoi quad.

Scelta quanto mai azzeccata, il confronto su carta con altri mezzi è del tutto perdente, non ha un solo punto a favore ma questo lo lascio dire a chi non lo ha mai avuto, in 10.000 km di sola montagna mai una volta lasciato a piedi mentre altri, molto  più blasonati, che io e Packi abbiamo portato in giro,ho dovuto trainarli.

Amo uscire in coppia, io e Packi (quad), con lui anche i percorsi già fatti sono scoperte, andiamo preferibilmente dove a nessuno viene in mente di andare, ci fermiamo e passiamo ore ad ascoltare il bosco e ad ammirare gli animali, non credo ci possa essere niente di meglio.

La natura in Abruzzo è in molti luoghi ancora immacolata e non sarò certo io a svelarla, quando mi chiedono di fare un giro con piacere porto le persone sulle piste battute, la mia montagna la preservo così.

Lascia un commento

Questo sito Web utilizza cookies. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies.